giovedì 31 dicembre 2015

Grazie presidente!



Pubblico una mail del nostro atleta Michele, al quale mi associo.

"A volte ci si chiede come mai una società podistica come la nostra possa essere riconosciuta e apprezzata ovunque un nostro atleta vi abbia preso parte alle numerose gare competitive e non. Da tanti fattori: canotta sociale in bella vista, aggregazione di gruppo, consiglio direttivo efficiente e naturalmente tanta passione per la corsa. Un pregio che ho notato qui a Chirignago è senza dubbio aver avuto un grande presidente per molto tempo al timone di questo gruppo podistico, vero punto di riferimento per noi tutti, anche per i nuovi arrivati come il sottoscritto 2 anni fa. Di lui ho sempre avuto la stima e rispetto, 17 anni di presidenza non sono pochi, tanta pazienza ma socievole con tutti anche da altri atleti delle numerose società podistiche presenti nel territorio veneto e fuori. Se gli Amatori Chirignago sono attivi da quasi 18 anni, molta parte della storia è legata a Giovanni Schiavo e ai soci fondatori, da 9 persone siamo arrivati a 120 iscritti. Oggi è l'ultimo giorno da presidente, domani inizia l'avventura del nuovo che mi auguro possa essere almeno in parte come lui avere la tenacia, costanza e punto di riferimento per tutti gli associati.

Auguri di buone feste Giovanni e grazie di tutto. Ci rivedremo presto nelle prossime gare podistiche."

Michele Scaggiante

STEFANO CERUTTI

Ciao mi chiamo Stefano Cerutti e sono del 1969.

Dopo aver giocato per molti anni in gioventù a basket ed aver poi interrotto qualsiasi attività sportiva durante gli anni degli studi universitari, anni fa ho ripreso a correre saltuariamente per …. potere mangiare e bere.

Da circa tre anni ho invece iniziato a correre regolarmente uscendo 4 volte alla settimana circa conoscendo così gli amici degli amatori chirignago.

Le tabelle, i tempi, le ripetute, i lunghi e i brevi hanno preso il sopravvento sull’approssimazione  con cui correvo prima ed ora vorrei migliorare sempre più le mie prestazioni a dir la verità poco brillanti.

I miei personal best sono 42.40 sui 10.000m alla corri Treviso del 2013 e 1.35.20 alla mezza di Verona sempre nel 2013.

I miei obiettivi a breve sono ora migliorare il mio personal best nella mezza maratona e fare una prestazione decente nel triathlon olimpico, disciplina alla quale mi sono avvicinato da poco e che mi piace un sacco.

STEFANO CANELLO

Ciao a tutti, mi chiamo Stefano e per la prima volta in età adulta mi iscrivo ad una società sportiva. Classe ’62, sposato econ due figli ho praticato varie discipline sportive come gli sport di squadra classici , canoa, sci alpino e sci da fondo, ma a livello agonistico solo lo sci alpino da ragazzo. La corsa è sempre stata un divertimento che a periodi ho praticato in modo discontinuo.

Amante della montagna,  quest’anno ho cercato di combinare le due cose e, spinto da un amico ci siamo iscritti alla “Transcivetta”. Poi “Camignada” a Auronzo, “sky race delle dolomiti friulane” e, poiché ormai un po’ di gamba c’era, certificato medico e maratonina dei 6 comuni a Malo.

Anche se il lavoro non mi lascia molto tempo, la corsa è diventata un qualcosa che mi fa star meglio fisicamente e mi aiuta a superare le tensioni di ogni giorno.

Buona corsa a tutti

CESARE CAMPANELLI

Ho iniziato a corre nel 2005 e la motivazione che mi ha portato  a  questa scelta è stata quella comune a molti amici runner…  ossia “portare a termine una maratona”.

Prima comunque di iniziare con la corsa ho fatto , da giovane,  un po’ di pallanuoto e ciclismo…tutto in modo molto blando,  per puro divertimento.

All’inizio mi sono tesserato con l’Audace Noale dove mio  cognato era già un loro tesserato, poi per la vicinanza a casa e  perché alle varie manifestazione alle quali prendevo parte ne  riconoscevo le maglie ho deciso di tesserarmi con l’Amatori  Atletica Chirignago.

Al momento ho corso un po’ tutte le distanze, ma mi mancano  ancora le ultra…l’anno migliore per adesso? Il 2011.

Adesso l’obiettivo è quello di correre una maratona entro le 3  ore, so che non è facile , ma continuerò a provarci. Al momento  mi alleno 4 volte la settimana domenica compresa e  solitamente  mi alleno  al campo di Via Calabria nei gg nei quali  si allenano anche gli altri atleti del gruppo .

Come posso concludere se non rimarcando che in questa  società mi trovo molto bene in quanto si è creato anche un  buon rapporto di amicizia…e da non dimenticare “siamo una  società con atleti molto forti”.

GIOVANNI LOCONSOLE

Ho iniziato a correre a livello agonistico dal 2010. Ho preso parte a diverse manifestazioni podistiche quali maratonine, maratone, trail e ultratrail. Tra le più importanti: la 100 km di Asolo, Alpago Trail, Ultrabericus, Maratona di Venezia e di Treviso con risultati soddisfacenti per me. Oltre a correre, pratico, anche se non a livello agonistico, triathlon. Ho iniziato a correre perché è una passione che coltivavo da tempo, finchè ho deciso di iscrivermi alla migliore società sportiva: Amatori Atletica Chirignago.

ALESSANDRO BORTOLATO

Sono Alessandro, Bortolato, e ho 45 anni.

Ho sempre fatto sport, ma “corro” con un certa costanza e frequenza da circa 3 anni ‎. Lo trovo uno sport faticoso, a volte noioso, ma sicuramente, alla fine….gratificante!

Ho fatto alcune mezze maratone e una Maratona ( Venezia 2014) rimanendo sotto le 4 ore! Sono stato felicissimo!!!!!Mi aiuta a tenermi in forma, a scaricarmi dalle tensioni quotidiane e, non ultimo, mi permette di mangiare un po’ di più senza vedermi esplodere nei pantaloni!

‎Mi propongo di farne almeno un’altra quest’anno e poi si vedrà…

Felice di essere parte di un bel gruppo come l’ Amatori Atletica Chirignago

ROBERTO BERTOLDO

Sono Roberto e ho  37 anni (già 37??). Dopo aver provato un sacco di sport tra cui anche 12 anni di karate e ben 15 di breakdance, mi ero preso un pò di pausa dallo sport (3 anni) e 17 kg in più così mi sono fatto una domanda: “…ma siamo sicuri che vada tutto bene? ”

Beh, mi sono svegliato e mi sono iscritto in palestra per dimagrire un pò. Ci ho messo molto impegno e in quattro mesi ho perso 16kg e ho capito che correndo dimagrivo, mi rilassavo e stavo bene per tutto il giorno. Adesso corro da circa 3 anni e mezzo di cui questo è il secondo con gli Amatori Atletica Chirignago. Mi sono avvicinato perchè cercavo una società affiliata FIDAL per poter partecipare alle gare (un pò di sana competizione  ci vuole) ed ho avuto la fortuna di trovare loro, una società affiatata con persone che ci mettono veramente il cuore in quello che fanno, e si vede. Adesso corro 3/4 volte la settimana sempre in giro per Spinea, ma per via del lavoro vado sempre la sera dopo le sette o la domenica mattina presto e grazie a questo impegno quest’anno mi son o tolto delle belle soddisfazioni : una maratona in 3:30’00″, una mezza in 1:31’00″ e una 10k in 40’53″.

Nonostante non partecipi a molte gare mi impegno comunque e quest’anno vorrei togliere almeno altri 5 min dalla mezza e dalla 10k e perchè no magari fare la maratona in 3ore. Chiedo troppo? Beh ho una famiglia che mi sostiene,  una società che mi aiuta, la forza di volontà,  cosa mi manca per dare il massimo?  Nulla e se non riesco, beh l’importante è sapere di aver fatto il possibile e sarà per un’altro anno. E come dice sempre Giovanni : Buona corsa!

SERGIO BERTO

Ciao a tutti sono Berto Sergio classe 52,ho iniziato a correre nel lontano 1980  nel pieno svolgimento delle non-competitive paesane spinti da un sano campanilismo. Dopo una parentesi abbastanza lunga dovuta a vari problemi muscolari ho deciso di iscrivermi per la prima volta con un gruppo sportivo per avere uno stimolo in più, la scelta è caduta su AMATORI ATLETICA CHIRIGNAGO conosciuto tramite internet, e poi successivamente alle varie corse.

Dal 2010 faccio parte di questa società, partecipando a 172 gare con i colori sociali. Ho partecipato a 4 Campionati CPT e attualmente ne sono il referente. Nel 2013 al GRAND PRIX Strade D’Italia 3° cat.MM60. Ho corso diverse Maratone e Maratonine con piazzamenti lusinghieri. Mi alleno dalle 4-5 volte a settimana su un percorso nelle vicinanze di casa, principalmente di mattina. Ringrazio tutti i partecipanti al Campionato CPT e arrivederci per il 2015….

LUDOVICA ALEMANNO

Mi chiamo Ludovica, ho 40 anni e da circa tre anni corro. Ho iniziato così per fare un po’ di movimento ed ho scoperto una vera e propria passione. La passione è ciò che ti fa rinunciare ai sabati sera perché la domenica mattina ti devi alzare all’alba per andare a correre, sia se c’è il sole o che piova… Ho scoperto un mondo fatto di persone con cui condivido questa disciplina, nuovi amici o solo satelliti per qualche km, ma anche emozioni, pensieri positivi che rendono migliore la mia vita. Obiettivi per il futuro? Il primo quello di poter correre per più tempo possibile, mentre sul fare più pratico… Arrivare a fare almeno una maratona… Grazie run run a tutti…

ALBERTO PANDIANI

Ciao a tutti, mi chiamo Alberto ho sempre praticato sport a livello amatoriale Atletica (Cus Venezia anni 80 con il mitico Prof. Zandinella) basket , calcio e calcetto.

Superati gli anta si dice che un uomo o si compra la moto o si trova l’amante o inizia a correre, dopo profonda riflessione ho optato per la terza, piano piano ho iniziato correndo all’alba  intorno alla città (abito a Treviso, ma sono e mi sento Veneziano) ricordo ancora l’emozione della prima gara “corsa dei vovi ”   a Pasquetta del 2011, poi i tanti percorsi del circuito CPT, i primi 10.000 alla Corri Mestre (38’50” personale) la prima mezza a Bergamo (1h29’ personale)  la prima maratona a Treviso (3h44’ personale e tanti, ma tanti muri su cui mi sono schiantato) e cosi via in un susseguirsi di gare, ma soprattutto  la scoperta di un mondo che regala sempre tante emozioni , nella fatica di giungere al traguardo, nella bellezza dei  luoghi in cui si corre nel sorriso di un volontario che ti porge un the caldo al termine di una corsa nel gelo dell’  inverno.

Nel corso del 2013 per curiosità mi sono affacciato al mondo del trail, ed è scattato il colpo di fulmine, prima Sky Race a Canazei , trailers da tutto il mondo strafighi io mi sentivo come  Calimero, ma piano con il mio passo finisher,  poi 43 poi 60, 80 fino ai 136 della Dolomiti Sky Run con un sogno da 330 da inseguire. Che gioie, che colori, l’emozione dell’alba che lentamente incendiava le  Marmarole  con tre metri di neve sotto i piedi  è un ricordo indelebile, certo tutto questo non è che te lo regalino…. un mazzo tanto ti devi fare,  ma la consapevolezza di avere trovato un’ attività a contatto con la natura dove ritrovarmi fa passare tutte le fatiche.

L’Amatori nel mio peregrinare l’ho sempre vista presente, con l’allegria del suo leader, con il sorriso dei suoi atleti, alcuni li ho conosciuti, con loro ho condiviso fatiche e gioie di alcuni di loro ho letto pagine emozionanti cariche di valori comuni e allora è venuto naturale sentire il bisogno di fare parte di questo gruppo nella certezza di percorrere assieme strade e sentieri.

GIANFRANCO MARCON

Ho sempre praticato la corsa come attività complementare per la preparazione delle mie avventure alpinistiche. Così sono andato avanti per parecchi anni. Poi sono arrivate le responsabilità nel lavoro…la famiglia e i figli. Comunque sono sempre riuscito a ritagliare del tempo per le 2/3 corsette settimanali che mi servivano anche a scaricare la tensione accumulata.

Negli ultimi tempi, durante le mie escursioni estive nelle amate Dolomiti, avevo più di una volta incrociato atleti che partecipavano ai trail ….mi ero chiesto: “ ma che modo è questo di andare in montagna? tanta fatica senza fermarsi un momento ad ammirare ed assaporare  le bellezze di questi luoghi!!!” Nel  profondo però mi era rimasta  la curiosità di provare almeno una volta questo tipo di  competizione.

Così con alcuni amici ho deciso di partecipare nel 2014 alla mia prima Transcivetta…. quanta fatica!!… ,ma quanta soddisfazione e che sensazioni uniche alla fine della gara!! Da quel giorno non mi sono più fermato: Camignada, Sky Race Dolomiti Friulane,  altri piccoli trail,  ultimamente le mezze maratone e…… un sacco di idee per il futuro.

ALBERTO RUSCONI

Tutta colpa di Daniele. Me ne stavo tranquillo a corricchiare sul tapis roulant della palestra quando arriva lui e mi dice: “..ma perché non vieni a correre fuori. È bellissimo!”

Correre in strada… col freddo, con la pioggia, con il caldo?! Si sta così bene in palestra, dicevo io. “Ma no, ti alleni un po’ e fai come me: in tre mesi puoi fare una mezza maratona. Faranno quella di Jesolo che è bellissima e si corre di sera. Uno spettacolo”. A me è sempre piaciuta la corsa, da ragazzo qualcosa facevo. E poi comunque l’ho sempre guardata in televisione. Varrà pur qualcosa, o no? Fatto sta che ascolto il suo consiglio di non fare le cose di testa propria, ma di appoggiarsi ad una società alla quale anche lui si era rivolto, l’Amatori Atletica Chirignago. Detto fatto mi presento nel “covo” di via Calabria alla ricerca di un certo Giovanni, uno che secondo Daniele mi avrebbe aiutato a farmi diventare un corridore. Scambiamo due chiacchere e subito mi mette a mio agio, mi dice come cominciare e mi infonde fiducia, mi crea entusiasmo, insomma: mi strega! Nonostante la mia scarsa preparazione tutti i ragazzi del gruppo non esitano a darmi consigli e mi coinvolgono nella vita del gruppo entrandone subito a farne parte. Da lì cominciò la mia avventura che vide aumentare sempre di più i chilometri percorsi e lasciare in cambio sull’asfalto una ventina di chili. Sono passati sei anni da quei giorni e la mia passione per la corsa e le sensazioni che provo non accennano a diminuire. Anch’io nel tempo ho coinvolto altre persone nella corsa. Perché la corsa è contagiosa. Una di queste è mia moglie Cinzia, che quando all’inizio le dissi che volevo fare una maratona mi rispose candidamente: “tu sei un deficiente!” Ora corre anche lei.

O Alberto, che ascoltando me e altri due amici parlare di tempi e tabelle ci definì “invasati”. Ora è un ultratrailer. Ma d’altronde, cosa c’è di più bello che condividere una passione con i propri amici? E di amici ne ho trovati tanti, nuovi amici, nuove amiche che mi sopportano, persone che mi hanno fatto correre in posti che mai avrei immaginato. E distanze che solo sognavo. Ma i sogni volendo possono diventare una realtà. Grazie a tutti.

ENNIO MEZZALIRA

Mi chiamo Ennio, corro gli Amatori Chirignago dal 2011, mentre ho iniziato a correre circa 25 anni fa con il solo obiettivo di
tenermi in forma correndo al massimo 10 km…Poi visto che la ”forma” arrivava ho proseguito allungando le distanze correndo prima le mezze,
poi le maratone, i trail, gli ultratrail e arrivando a correre anche una 100 km.
Amo correre tutte le distanze dai 3000 mt alla maratona e oltre ma sopratutto correre in percorsi collinari.
I miei record sono: in maratona….quello che dovrò ancora fare!!

DANIELA BALDARI

Un passato sportivo speso in piscina, in gioventù anche a livello agonistico, poi un lungo periodo di pausa da tutti gli sport troppo
impegnata a fare la mamma. Nel 2007 comincio qualche volta a correre con mio marito e scopro un modo poco impegnativo ed economico per fare un po’ di sport.
Poi circa due anni fa, dopo aver risolto un problema di salute, capisco che posso fare un po’ di più della solita corsetta e che la cosa
mi diverte e mi appassiona, così comincio a interessarmi ai tempi e alle distanze e a fare qualche garetta.
Quest’estate poi mio marito mi convince che posso riuscire a fare una maratona così decido che almeno una volta nella vita devo provare
a fare la Venicemarathon.
Comincio ad allenarmi sul serio, ma il sogno finisce presto, una brutta distorsione alla caviglia, mi costringe a rinunciare. Appena posso
riprendo ad allenarmi ancora più determinata, ma questa volta voglio fare le cose per bene così per prima cosa mi iscrivo al vostro gruppo
che conosco bene da tanto. Non ho messo da parte il sogno della maratona, tanto mi sto preparando per la Trevisomarathon e poi…si
vedrà, un passo alla volta… ma sempre di corsa!

FEDERICO MANIERO

Mi chiamo Federico Maniero, sono del 1981, e corro dal 2012 quando, per scherzo, ho accettato di partecipare alla corsa amatoriale di 6 km della 1^ CorriMarcon.

Dopo questa esperienza ho iniziato ad appassionarmi alla corsa e piano piano sono riuscito a raggiungere il mio primo obiettivo: correre una mezza maratona. E’ stato nell’aprile del2013 a Padova, stupenda esperienza che mi ha portato a raggiungere il traguardo sotto le 2 ore come mi ero prefissato: 1:59’40”.

Che emozione superare l’arrivo !!!

Nello stesso anno, a novembre, ho corso la mia seconda mezza maratona a Paese, dove ho fermato il cronometro personale a 1:54’10”, mio attuale record. Dopo, per un po’, mi sono dovuto fermare per dedicarmi aduna nuova sfida: fare il papa’ di Filippi, mio figlio nato a maggio del 2014.

Prima della corsa giocavo a calcio, ma sono anni che non lo pratico più. Ora peril2015 ho dei bei progetti per quanto riguarda la corsa: vorrei correre la mezza tra 1:45’ e 1:50’ ( obiettivo mezza maratona di Verona) , fare i 30 km della Cortina_Dobbiaco ed infine correre la Venice Marathon, alla quale,con mia grande  sorpresa sono già iscritto grazie al regalo di natale di mio fratello Mirco( lui già in forza alla società).

E dopo di questo…chissà, intanto facciamo passare questo 2015 e poi….

ANDREA PANCIERA

Ciao a tutti, mi chiamo Andrea Panciera e sono iscritto all’AMATORI ATLETICA CHIRIGNAGO dal 2013. Corro con un certo impegno dal 2009, da quando cioè ho trasformato delle brevi e saltuarie uscite, in vere e proprie sedute di allenamento. All’inizio i progressi sono stati molto rapidi e in breve tempo ho cominciato a pensare ad una maratona, un’avventura sportiva che inizialmente mi sembrava irrealizzabile, è diventata sempre più alla portata, ed ora riesco a farne almeno una all’anno.
Quando qualcuno mi chiede da quando tempo corro, di solito rispondo che ho sempre corso. Ovviamente non è vero; è vero però che ho cominciato molto giovane, fra i 12 e 13 anni, partecipando ai Giochi della Gioventù. Poi, chissà perché, sono passato al rugby, sport completamente inadatto al mio fisico, che ho praticato per 5 anni, con scarsi risultati. Verso i 30 anni è arrivato il periodo del ciclismo, al quale ho riservato per diversi anni la stessa dedizione che oggi riservo alla corsa. Il ciclismo però è una passione che assorbe molto tempo, così, mio malgrado, ad un certo punto ho dovuto rinunciarci, causa crescenti impegni di lavoro, famiglia, figli, ecc. ogni tanto però stacco la bici dal chiodo e vado a farmi un giro, in ricordo dei vecchi tempi.
Mio unico rammarico in questi primi due anni di iscrizione all’Amatori, è quello di aver partecipato poco, per ora, alla vita del Gruppo, ma con un po’ di pazienza cominceremo a fare anche questo.
Buona Corsa a tutti.

MAURIZIO TEBALDI

Sono Maurizio Tebaldi classe 1963, da sempre pratico sport in particolare mi e’ sempre piaciuto correre, corsette di 30/60 minuti
due o tre volte alla settimana.
Nel 2014 ho partecipato alla prima corsa organizzata di 10km chiusa in 45 min, da lì ho corso a Campalto 15km e poi una serie di mezze
maratone…ed è così che ho deciso di seguire le orme di mio fratello Massimiliano e di iscrivermi all’ Amatori Atletica Chirignago.
Obbiettivo 2015 è di arrivare a correre la prossima Venicemarathon in buone condizioni.

VALTER AGNOLETTO

Ho 59 anni  ed ho iniziato a correre all’incirca verso il  1990,  la motivazione più importante che mi ha spinto a tale gesto  era,  poter scaricare lo stress nervoso che accumulavo giornalmente causato dal lavoro che mi teneva e continua a tenermi continuamente in giro per l’Italia. Inizialmente mi sono aggregato al gruppo di Mira della LIBERTAS MIRA, con il quale ho corso anche due edizioni VENICEMARATHON:  la prima per scommessa e, chiusa in circa 3:35’00”, la seconda chiusa tra le  3:15’ e le 3:20’.

Dopo qualche anno, insieme ad altre amici iscritti all’ AMATORI ATLETICA CHIRIGNAGO , mi sono trasferito anch’io in questa società; Sono rimasto fermo circa 2 anni per problemi di salute, ora da circa 3 anni ho ripreso a correre, ma con moderazione e soprattutto senza particolari obbiettivi. Lo stop subito mi ha fatto capire che l’importante è correre e non arrivare primi. In pratica continuo a correre per sentirmi bene.

Attualmente prediligo distanze medio corte , già la mezza maratona è per me difficile da preparare , ho invece abbandonato assolutamente la Maratona.

CARLO CASALI

Mi chiamo Carlo Casali e corro con una certa continuità da circa un anno pur avendo sempre praticato un pò di corsa fin dal periodo scolastico; ho iniziato partecipando a qualche corsa locale (Su e Zo per i ponti a Venezia, una corsa a Borbiago, Run 5.30 a Venezia) e poi ci ho preso gusto ed ho iniziato a uscire periodicamente con qualche amico per fare una corsetta.
Ho preso parte a diverse manifestazioni podistiche; oltre a quelle già citate ho partecipato anche all’ora di Martellago, Corri con noi a Marghera, la Maratonella di Campalto (15km), la Maratonina di Mestre (13,5 km), la Corsa Podistica d’autunno a Spinea (19 km) e la VM10 nell’ambito della Venice Marathon 2014.
Ho praticato per molto tempo il volley indoor a livello agonistico e poi amatoriale UISP e mi piace praticare un po’ tutti gli sport; nel periodo invernale pratico un pò di fitness in palestra.
Ho scelto l’Amatori Atletica Chirignago dopo aver partecipato alla Corsa per Monica: mi è piaciuto l’ambiente, conosco già qualcuno e spero di trovare nuovi amici con cui condividere questa passione per la corsa.
Vorrei cimentarmi in qualche mezza maratona nel 2015 per testarmi su quella distanza con obiettivi di tempo predefiniti e, magari, cogliere l’occasione della 30 esima edizione della Venice Marathon per correre la mia prima maratona in casa; penso che sarebbe emozionante raggiungere il traguardo in una città unica al mondo.

LUCIANO ZAMPIERI

Mi chiamo Luciano Zampieri e sono “solo” 25 anni circa che corro. Ho iniziato con la società Libertas di Mira,per continuare poi con Atletica Amatori Chirignago. Mi piace molto la corsa, è una mia grande passione, sono molto orgoglioso delle mie 53 maratone e per me, ma non solo, tutte concluse con ottimi risultati…inoltre faccio una media di 40 gare annuali….dalla pista alle gare su strada. Con mia grande soddisfazione personale ,saluto tutti i colleghi e grandi amici di questo gruppo che con grande affiatamento  dividono con me queste emozioni.

MICHELE SIMION

Mi chiamo Michele Simion e corro da una decina d’anni. Dopo essere stato tesserato con la società S3, 6 anni fa sono passato tra le file di questa nostra bella società Amatori Atletica Chirignago dove, dal 2014, ricopro anche un posto tra i componenti del direttivo sociale.
Ho partecipato a innumerevoli corse sia non competitive che competitive e portato a compimento 7 maratone. Nel corso degli ultimi anni ho scoperto il trail, il quale mi sta contagiando sempre più portandomi ad allungare, sempre più …. inesorabilmente, le distanze delle corse a cui partecipo dimostrandomi che il detto “l’appetito vien mangiando”… è proprio vero.
Temo, ormai, possa considerarmi un tossicodipendente di ultratrail e, forse dovrei iniziare a preoccuparmi, la prospettiva mi rende felice.

ANDREA PRUNER

Sono Andrea Pruner, classe 1986, sportivo cronico da sempre, ex cestista e sciatore, mi è difficile stare fermo. Mi e’ sempre piaciuto
correre e ho sempre guardato con un po’ di invidia chi portava a termine le maratone, ma io non ho mai corso con troppa costanza non
essendomi mai fissato obiettivi… corsette di 30/60 minuti, qualche 10km e qualche 12km e 15km, senza allenamenti specifici, ma arrivando
comunque alla fine senza dover chiamare soccorso…
Nel 2014 ho partecipato alla VM10 e respirare “da dentro” il lima della Venice mi ha fatto prendere la decisione che il 2015 deve essere l’anno giusto per me e quindi mi sono iscritto alla Venice per ottobre (mio obiettivo stagionale) e di conseguenza all’Amatori Atletica Chirignago , confidando in buoni consigli per l’allenamento e magari in un appoggio quando inizierà la stanchezza durante gli allenamenti…
Il mio obiettivo primario è quindi la Venice a ottobre, ma anche Jesolo a maggio e poi chissà, se mi prende bene vorrei coniugare la corsa con
il mio amore per la montagna…

ROBERTO MASSARUTTO

Ciao a tutti, mi chiamo Roberto Massarutto, vetusta ma onorata classe del ‘60.
Ho iniziato la mia avventura su strada appena adolescente coinvolto da amici coetanei che con i loro genitori mi portavano a spasso per il Veneto orientale fino alla bassa Friulana (sono nativo di quelle zone) per partecipare alle varie marce del fine settimana. Se però devo dire la verità, il benessere fisico non era il vero motivo della mia partecipazione, a quell’età si inseguiva ben altro…
Successivamente, per motivi familiari mi sono allontanato dalla terra di origine e anche dalle corse. Ho conosciuto ed apprezzato lo sport che più ho amato, ma anche frantumato:  il calcio.
Ma la gioventù passa, vari infortuni alle ginocchia, il lavoro e gli hobby mi hanno tenuto lontano dall’attività fisica,  ma non purtroppo dalla tavola e lo scotto è stato terrificante.
Tremendamente in sovrappeso, tre anni  fa consigliato dal cardiologo, decido che è ora di cambiar rotta.
Mi metto un po’ a dieta ed inizio a camminare, così in un anno e mezzo lascio per strada 15 Kg e con  piacere ritrovo un po’ di tono muscolare nelle gambe.
Ma la soddisfazioni  non sono ancora finite, piano piano inizio pure anche a correre!!!  Non seguo un piano preciso, non sono motivato da un agonismo sfrenato, mi accontento di aggiungere pochi metri in più alla volta precedente, timoroso soprattutto di dover sentire dolori alle provate ginocchia.
Piano piano arrivo a  5 poi a 10, anche a 15 Km di corsa e incredibilmente le ginocchia tengono, è un mezzo miracolo.  Il 2014 è stato poi un anno meraviglioso:  molte 10/12 Km, Transcivetta, 6 Rifugi e ciliegina sulla torta ben tre maratonine!  Certo i tempi non sono il mio piatto forte, ma che immensa soddisfazione…
Stimolato dall’amico Andrea quest’anno ho deciso di iscrivermi a questa società  per iniziare un percorso più serio di allenamenti  che mi porti a migliorare la tenuta fisica al fine di replicare qualche mezza maratona con minor sofferenza.
Mi attira molto il trail (ginocchia permettendo), ma non disdegno di certo le varie corse domenicali dei dintorni tutto all’insegna del ritrovato benessere fisico.
La maratona per il momento non è certo nei miei obbiettivi, ma… mai dire mai…
On the road, again…

DANIELE BARONI

Classe 63…ho iniziato a correre da poco, quindi tardi……anche se non è mai tardi abbastanza!

Devo ringraziare per questo tutti gli amici dell’Amatori Atletica Chirignago, con cui ho iniziato ad allenarmi e che nonostante classifiche e tempi ti fanno sempre sentire un top runner in particolare colui che mi ha iniziato “procurandomi” 1 ora prima della partenza, il pettorale della mia prima mezzamaratona e a cui non ho saputo dire di no……..io che non avevo mai corso oltre i 5 km! Ebbene quando l’ho finita, assaporando quella sensazione che si vive solo all’arrivo e quando, dopo una settimana, ho ripreso l’uso delle gambe, ho iniziato questa bella avventura arrivando all’ultratrail e continuata grazie e soprattutto a quel bel gruppo di amici della “mia società” che oltre a correre (forte!!) non disdegnano una bella birra.

SILVIA GRIGIO

Ho cominciato a correre dal giorno in cui ho conosciuto Maurizio (non avevo altra scelta!!) e quando correvo le prime volte mi veniva da piangere per la fatica!!

Col tempo e vedendo i risultati (vedi il calo della ciccia e la possibilità di mangiare un gelato in più…) ho cominciato a correre più spesso, sempre accompagnata dal mio fedele e paziente Maurizio(ora mio marito)che ancora oggi mi sopporta nonostante i miei brontolamenti (“Sono stanca… Non ce la faccio più….”).

Mi piace correre anche per stare in forma per la danza, mia seconda passione dopo la musica; devo ammettere che da quando ho iniziato ho fatto dei progressi nei tempi e nelle distanze anche se non mi alleno con regolarità.

Tutto grazie al mio personal coach!!!

MAURIZIO FERNANDEZ

La mia avventura con la corsa inizia nel 1984 quando, tornato da militare, incontrai un mio vecchio amico di nuoto, unico sport da me praticato fino ad allora.

Lui mi propose di partecipare ad una gara di triathlon (sport che allora non conoscevo) e dove i nuotatori erano gli atleti favoriti.

Da quel momento mi sono innamorato della corsa: ho provato un senso di libertà e la sensazione di essere tornato bambino.

Prediligo le distanze lunghe: nel 1987 la mia prima maratona, Firenze, in 4 ore. Per arrivare nel 2009 a Treviso con il mio personale.

Oggi ho perso un po’ di spirito agonistico e preferisco trasmettere la mia grande passione ad altri accompagnandoli negli allenamenti, per questo mi hanno soprannominato “coach”!

LUIGI GAIANI

Ciao a tutti, mi chiamo Gaiani Luigi classe “64, uno dei fondatori della società e per diversi anni in consiglio direttivo.

Corro da 25 anni  ottenendo anche qualche risultato soddisfacente, 3:05′ in maratona e 1:24′ in mezza. La passione per questo sport, la voglia di tenermi in forma e la felicità di condividere con degli ottimi amici questa passione, mi permettono di continuare anche se le prestazioni non sono più quelle di un tempo.

SALVATORE CRAPANZANO

Ciao a tutti, io sono Salvatore e oggi 1 Gennaio 2016 posso finalmente dire di far parte di questo gruppo di atleti.
Sono del 1972 e corro da circa 9 mesi, ho già corso diverse mezze maratone e una sola maratonella da 30km e, sognando la maratona, non avrei mai pensato di entrare a far parte di un gruppo podistico anche se già faccio parte di un team ciclistico e di un gruppo di pattinatori.
Ho sempre odiato lo sport e non riuscivo a capire il perché di tanta fatica e di tanto entusiasmo, e poi un bel giorno ho preso la bici e sono andato a farmi un giro, e visto che c'ero dopo qualche giorno ho provato anche i pattini, ma il bello è arrivato con il running perché una mattina mi sono alzato ed ho pensato: " forse posso anche andare a correre a piedi senza ruote sotto di me" e così non ho più smesso.
Alla mia prima corsa competitiva ( corrimestre 26-04-2015) sono rimasto molto colpito dal gruppo degli Amatori Atletica Chirignago perché riusciva a trasmettere tanta forza ,tanta gioia e piacere per la corsa.
Quel giorno non ero molto preparato ad affrontare tutta quella gente e sinceramente ho provato molta angoscia anche se abituato alle gare in bici.
Adesso posso dire che ogni volta che partecipo ad una corsa è come ritrovarsi nel paese dei balocchi di Pinocchio , tutto è festa e gioia e vita e anche competizione.
Vorrei concludere citando quest'estratto di una frase di jesse owens che dice:" il miracolo non è essere giunto al traguardo, ma avere avuto il coraggio di partire."
Grazie di avermi accolto in questo gruppo.

IVAN TRABUJO

Inizio a correre nel gennaio 2011, prima ho praticato un po’ di nuoto e MTB in modo discontinuo e comunque fai da te, chiedo informazioni su come potersi iscrivere ad una società e su consiglio di un amico mi iscrivo all’Amatori Atletica Chirignago in primavera 2011.
Giovanni si rende subito molto disponibile spiegandomi tutto in modo molto accurato.
La corsa mi da subito felicità e soddisfazione, attualmente corro 3 volte alla settimana + un allenamento di bici o nuoto.
La distanza di gara che preferisco solitamente sono i 10 km, ma sempre felice di provare altre avventure sportive. La mia squadra? Un bel gruppo di brave persone, dove tutti gli atleti possono trovare un proprio spazio ed un solido aiuto per gli allenamenti.

NICOLA PILLONI

Mi chiamo Nicola Pilloni, ho 38 anni e ho iniziato a correre nel settembre del 2013, un po’ per sfida con un collega e un po’ per perdere qualche chilo, dopo molti anni di inattività. In passato ho praticato pallavolo e il ciclismo domenicale per provare a tenermi in attività. In 10 settimane, partendo da zero, sono riuscito a correre per un’ora consecutiva: mi sembrava un ottimo risultato.

Da lì, insieme al mio collega (Andrea), ci siamo iscritti all’Amatori Atletica Chirignago per il 2014. Ho preso parte alla maratonina dei Dogi, alla Sarnico Lovere (26 km) e poi alla Moonlight half-marathon di Jesolo. Durante la preparazione, oltre ai tre allenamenti settimanali, correvo la domenica nel veneziano e nel padovano sui 20 km. Ad oggi il mio miglior risultato sulla mezza è 1:44’ e rotti.

Mi sono cimentato anche su alcuni trail (27 e lode, trail della speranza, camignada poi 6 refuge), divertendomi un sacco. Tutti dicono che nei trail il tempo gara passa in secondo piano: confermo e ribadisco come siano meravigliose le sensazioni che si provano durante queste manifestazioni. Almeno per chi non ha ambizioni di podio credo sia così.

Ho rinunciato a preparare la mia prima maratona nel 2014 quando in casa abbiamo scoperto che saremmo aumentati: il 24 ottobre è nata Bianca e la vita familiare è cambiata per la seconda volta.  Ad oggi trovo difficoltoso ritagliarmi del tempo dedicare alla corsa, ma mi sto impegnando per non rimanere fermo: proverò ad arrivare pronto alla maratonina dei dogi di quest’anno, e poi, valutando il grado di allenamento che sarò riuscito ad avere ad aprile, proverò a dare continuità alle manifestazioni domenicali.

Chissà che mia moglie non decida di cimentarsi con la corsa provando quella sensazione di soddisfazione al termine di ogni attività che provo anch’io. La società la vivo prevalentemente attraverso le numerose e dettagliate cronache e info sociali che settimanalmente ricevo e per questo devo un grazie a tutti coloro che si prodigano per far sì che questa organizzazione sia sempre presente e attenta ai suoi atleti.

MARCO FERRI

Ciao, ho 52 anni e corro da circa cinque. Ho iniziato perché, dopo un’analisi del sangue, avevo i trigliceridi altissimi. Mi hanno detto che per farli tornare al valore normale avevo due possibilità: o abolire la birra e gli alcolici o fare attività fisica; messa così, la scelta è stata obbligata …

Ho, quindi, iniziato a correre ma ad oggi non mi sono mai allenato per un periodo lungo perché sono costretto a fermarmi frequentemente per vari infortuni muscolari. E ogni volta ricominciare è sempre dura.

Durante una corsetta domenicale ho conosciuto Giovanni e, di conseguenza, gli Amatori. Ho deciso di iscrivermi alla società, pur non correndo quasi mai, perché mia moglie Silvia è entusiasta, perché la sede è nel mio quartiere e perché le poche persone che ho conosciuto mi piacciono.

Per quanto detto sopra non ho risultati da postare (anzi, no, nel 2014 ho fatto un’unica gara, la Maratonina dei Dogi a 1h 44’ 30’’) ma ho “utopie da realizzare” (cit. Guccini) , cioè la maratonina in 1h 35’ e la maratona in 3h 30’. Ma questo, forse, in un’altra vita …

JEAN WIRKOWSKY

Nel 2000, già ben oltre i quarant’anni, mi sono imposto di iniziare a correre, un po’ spronato da amici che già correvano e molto per fare movimento, dopo tante ore di un “lavoro sedentario”!!!

Qualche anno di “corsette” più o meno di 10/15 km, ed ecco che arriva l’idea nel 2003, di un “obiettivo sfidante”, la maratona: perché non provare a fare una maratona, c’è quella di Venezia che è pure logisticamente comoda … e così ho fatto la maratona e da allora ho continuato a correre, magari piano, senza ansie da risultato e sempre convinto che fa tanto bene al fisico. Tipicamente vado a correre 3 volte alla settimana, usufruendo dei parchi di Mestre, San Giuliano in testa, o delle strade di Spinea e dintorni.

Visto che gli anni fisicamente passano, ora l’obiettivo principe che mi sono posto (sempre con uno spirito Decoubertiano in corpo) è quello di correre una maratona all’anno!! Maratona che, se possibile, scelgo di farla anche in qualche città europea, così da unire “l’utile al dilettevole”. poco!!!”

Non posso però esimermi anche dal ringraziare il collega che mi ha fatto conoscere e tesserare con questa società, società di “professionisti” dell’atletica, ma anche di “dilettanti” ed “amatori” di questo sport; un bravi a tutti!

GABRIELE VEDOVA

Mi chiamo Gabriele Vedova ed ho da poco passato gli  ’anta. Ho iniziato a correre qualche anno fa a causa di  una “esagerata alimentazione” che non mi permetteva  più di guardarmi allo specchio sereno, per carità, si sa  che la faccia è quella che è, però… così tra 20 minuti e  45 minuti, 7 km e 12 km il passo è stato breve, ma  sempre senza agonismo alcuno o la minima idea di  poter mai un giorno partecipare ad una gara.

Improvvisamente nel settembre 2012, a causa di una  rottura amorosa, è  partito il cosiddetto “embolo” e i 12  km di solito fatti in 65/70 minuti si son trasformati in  16/18 in meno di un’ ora e mezza…. cosa non ci fan fare  ’ste donne…. e così per caso parlando con una vicina  mezzamaratoneta ho scoperto che i miei tempi erano  incredibilmente più bassi dei suoi… mi ha dunque  invitato a partecipare alla mezza di Paese dove sotto  un diluvio ho fatto un 1:33:41 che rimane tuttora il pb.

Sono ancora carente in allenamenti e vorrei sempre  migliorare senza fare conto di acciacchi e accidenti  vari…, ma prima o poi ce la faremo!!! La cosa che  decisamente ho riscontrato però è la sensazione di  benessere che si ha appena fatto gli ultimi 50 metri…..  imparagonabile!!!!!

Sia mai che prima del 2015 correremo i 42.195??
Voglio almeno provarci.
Buona corsa a tutti.

GIORGIO VANZETTO

Mi chiamo Giorgio Vanzetto e ho ripreso a correre seriamente dal 2004. Ripreso perche’ avevo gia fatto atletica alle medie e alle superiori nella squadra di Jesolo. Poi, dal 2004, ho ricominciato partecipando a svariate maratone e a tantissime corse su qualsiasi distanza. Ho deciso di iscrivermi con l’ Amatori Atletica Chirignago perchè lo ritengo un bel gruppo di persone, capitanate da un’ottima persona,Giovanni Schiavo, che ho avuto modo di conoscere bene in tutte le corse in cui ci siamo scontrati e aiutati a vicenda.

MASSIMILIANO TEBALDI

Eccomi qua a presentarmi…..Ho sempre fatto sport, provengo dal Rugby, quindi birra e pacche a go go. Dopo aver smesso per limiti di età e fisici, oramai avevo inventato il finto scatto, della serie muovo i capelli e vediamo se qualcuno ci casca, mi do ad un nuovo sport “divanesco” con intense sedute di “pigrite” acuta.

Sport duro , sopratutto per i polpastrelli , usurati dal cambio canale…. Nel frattempo il mio fisico continua la sua lenta, anche non troppo lenta,  espansione in larghezza. A un certo punto mi sono detto: o cambio gli specchi, visto che faccio fatica ad entrarci, e metto quelli del labirinto delle giostre che mi modellano il fisico , oppure mi do alla corsa….La corsa già la parola mi metteva paura, io che per fare 10 giri di campo da rugby mi dovevo preparare il giorno prima,la corsa … e si la corsa. Così a poco a poco mi sono appassionato a questo sport e dopo una specie di scommessa con un conoscente decido di correre una maratona, 42 km e rotti , una follia!!!! Prima gara in assoluto ,la maratona di Venezia , preparata con fai da te di internet.  Ripetute , medie , lenti , medi corti , corsa veloce , termini a me sconosciuti, ma la voglia cresceva con i km e quindi nel 2005 prima gara e prima maratona, risultato 3:50 e rotti, con una forte e immensa emozione che non mi ha fatto più smettere. La mia gara preferita su strada rimane la maratona, preparo con puntiglio solo quella è quella la mia gara . Con la maratona riesco ad avere le maggiori emozioni e soddisfazioni , ad oggi il mio record è di 3:05:45 con una quindicina di maratone all’attivo…..ma non è finita!!!!

Da due anni però ho scoperto una nuova evoluzione della corsa: il TRAIl.

Ho scoperto un nuovo mondo , dove butto via il cronometro e mi godo quel senso stupendo che solo la fatica nel verde dei boschi o sopra una montagna sa regalarti. Mi godo paesaggi da fiaba e discesa tra rocce, salite in cielo e il contatto con la natura . Questa passione la condivido con un gruppo d’amici fantastici , insieme condividiamo gare e allenamenti. Ho corso trail normali e ultratrail,  il più lungo quello di 80 km l’ho corso a luglio 2013, ma la sfida è appena lanciata……

MICHELE SCAGGIANTE

Per chi non mi conosce o mi ha visto di sfuggita eccomi qua. Mi presento: Michele Scaggiante, classe 1973 Cat. SM 40 residente a Chirignago, al debutto tra gli Amatori.
Iniziato a correre nel 2012 grazie a una mia amica, ho intrapreso questo sport prima come un passatempo, poi per divertimento infine come una passione.
Dopo le 23 gare nel 2013 da non tesserato, quest’anno il primo anno tra gli Amatori indossando la canotta del mio paese; anche tramite il Campionato Sociale ho sempre dato me stesso in qualsiasi gara cui ho partecipato, a volte in gruppo, altre volte da solo pero’ la mia intenzione era di far conoscere la societa’ ovunque e mi auguro in parte di esserci riuscito.
E’ stato un 2014 da ricordare: 70 gare, 3 mezze maratone, 1 Maratonella di Campalto, Monfenera, Bibione, l’Ora di Martellago, Corrimestre tra le piu’ importanti e meritato secondo posto nella classifica del Campionato Sociale

NICOLETTA ROSSI

Ciao sono Nicoletta, classe 1965. Corro con gli Amatori Atletica Chirignago dal 2003. Per me la corsa è una grandissima passione oltre ad essere un “affare di famiglia” visto che hanno sempre corso anche i miei fratelli e mio papà. Sono stata una delle primissime donne iscritte alla nostra Società. Oggi c’è qualche “Amatrice Chirignago” in più rispetto ad una volta, e con alcune di loro ogni tanto condivido le fatiche degli allenamenti (troppo poco rispetto a quanto vorrei), le soddisfazioni delle gare, e talvolta purtroppo anche i periodi di infortunio.

Non c’è una distanza che preferisco, finora ho corso 12 maratone di cui 9 a Venezia, 2 a Treviso, 1 a Reggio Emilia, un’eco maratona al lago di Santa Croce,  alcuni trail e numerose maratonine e gare di ogni tipo compreso il cross che mi piace moltissimo. La mia miglior prestazione in maratona  l’ho ottenuta a Venezia nel 2009: 3h 41’ 29’’  e in maratonina a Cittadella nel 2013: 1h 43’ 53’’.

Per il futuro spero di continuare a correre il più a lungo possibile e di ottenere ancora tante altre soddisfazioni.

MAURO ROSADA

Dopo aver praticato basket e volley in gioventù mi sono dedicato al ciclismo fino al 2008. Nel 2009 inizio a correre assieme con un gruppo di colleghi partecipando ad alcune marce domenicali per un paio di stagioni poi gli impegni familiari hanno preso il sopravvento sul tempo libero. La nuova scossa l’ho avuta lo scorso anno andando ad incitare un collega alla Venice Marathon rimanendo contagiato da tanto entusiasmo. Ho deciso così di iscrivermi alla Amatori Chirignago per trovare sia nuovi stimoli che nuovi amici con cui condividere questa passione puntando magari a qualche obiettivo ambizioso.

MAURO RICCATO

Mauro Riccato, classe ’65, eh si oramai non più giovanissimo; mi sono avvicinato al mondo dello sport da relativamente poco, non più di una decina d’anni, appassionandomi di ciclismo ed in particolare alle ruote grasse della Mountain bike, grazie alla quale ho pedalato, e continuerò a farlo, in giro per sentieri d’Italia e non solo, inizialmente per solo spirito escursionistico, poi man mano abbracciandone anche la parte agonistica, prendendo parte a svariate competizioni e culminate nel 2013 con la partecipazione ad una gara a tappe di 8 giorni in MTB che ha toccato Germania, Austria e Italia.

Con la corsa ho mosso i primi passi un paio d’anni fa, sia per provar qualcosa di diverso che cercare di diversificare l’allenamento considerato che serve meno tempo della bici per sudare, iniziando a corricchiare; da li poi il passo è stato breve e, complici anche alcuni amici runners, nonché compagni di squadra di bici, ho partecipato a qualche manifestazione di corsa, sia su strada che in fuoristrada.

Come per la bici andare in fuoristrada in mezzo alla natura è per me parte essenziale del divertimento e credo che anche nella corsa cercherò, per quanto possibile, di calcare sentieri sterrati.

Agonisticamente parlando sono una schiappa e qui non ci piove, ma questo per me non è certo un peso, l’importante è arrivare con il sorriso in faccia e mai sulle ginocchia; sono però anche abbastanza caparbio e non mi piace mollare; quando mi metto in testa di far una cosa riesco quasi sempre a portarla a termine con grande soddisfazione personale, e spero di continuare a farlo anche con un paio di scarpe ai piedi.

Un saluto e buone corse a tutti.

Mauro

MICHELE PUCA

Dopo quasi tre anni di assenza ritorno alla vostra società.
Come dicevo ho già fatto parte del gruppo per ben tre anni, purtroppo dopo otto maratone la mia schiena mi ha dato lo stop, da allora a
ricominciato a correre,ma qualche malanno mi faceva sempre perdere la motivazione.
Poi da queste estate qualcuno mi ha coinvolto nel suo entusiasmo, e così come dicevo prima
Eccomi qua.
I miei prossimi obiettivi, tornare a correre una maratona, ma sopratutto assaporare quella sensazione di benessere quando tagli il
traguardo.

ANDREA PIVETTA

Ho sempre pensato che correre fosse una palla! Ma chi mai te lo fa fare?! Tutta quella fatica, ma che senso ha? E poi che noia…. solo qualche giro di palestra e già non ne potevo più, per fortuna che la sofferenza finiva in fretta e si passava al pallone da volley, quello si che era divertente…..poi passa il tempo, passano gli anni…. il lavoro, la famiglia, i figli….finchè un giorno vedo un programma “Correndo per il mondo” una sorta di documentario dove un simpatico genovese raccontava una dopo l’altra le sue avventure, le sue imprese, le sue fatiche che si trasformavano in gioia, in emozioni vere, capaci di attraversare il video e di contagiarmi.

Allora mi son detto, ma Andrea continui a nuotare avanti ed indietro sempre su quei 25 metri, perchè non ci provi, magari non è proprio così male…..Ho iniziato e non mi sono più fermato!
Le emozioni che avevo solo sfiorato in video si sono ampliate enormemente ed ora la fatica, la sfida con me stesso e la gioia che mi pervadono sono parte della mia esperienza di vita quotidiana e prego ogni giorno il Signore di darmi la possibilità di continuare ad assaporare queste emozioni uniche.

SILVIA PASCOLI

Mi è sempre piaciuto lo sport senza competizione per il piacere di farlo in quanto non ho mai avuto lo spirito agonistico. Da piccola mia mamma mi ha portato a vedere vari sport: basket, atletica, ginnastica artistica, scherma, nuoto,  … in modo che potessi scegliere quello che mi piaceva di più e tra i tanti ho scelto il tennis.

Non ero particolarmente dotata;  infatti, quando facevo il trofeo topolino under 10, vincevo sempre le gare di atletica (60 metri, 2 km e lancio della palla medica) e quasi mai il tennis, ma mi piaceva e quindi ho continuato lo stesso. Casualmente mi capitava anche di partecipare a qualche gara di corsa. Circa 20 anni fa ho iniziato a correre con Marco, ma presto ho dovuto smettere per problemi alla schiena e non ci ho più pensato. Due anni fa mio marito ha deciso di comprare un tapis roulant per fare attività fisica con il fine di  abbassare i trigliceridi e così ho ricominciato anche io. Ho iniziato , faticando non poco, seguendo una tabella che alternava la camminata ad una corsetta pochi minuti alla volta e, qualche mese dopo, sono andata  a fare qualche corsa esterna con delle amiche dalle parti di via Calabria conoscendo gli Amatori Atletica Chirignago.

A giugno 2012 ho iniziato a seguire le tabelle di Giovanni impegnandomi seriamente e cercando di fare i 3/4 allenamenti settimanali previsti. Mi piace molto allenarmi in campo con i compagni di squadra e quando non posso vado al parco San Giuliano. Nel 2013 ho partecipato al Circuito Podistico Triveneto su gare di 10/12 km ottenendo grandi soddisfazioni.  Il programma del 2014 era di  cimentarmi nelle mezze maratone in giro per il mondo per unire la corsa alla mia passione più grande: quella per i viaggi. Al  momento però due ernie  lombari mi hanno fermato. Spero di poter ricominciare al più presto ad allenarmi perché ormai non riesco più a stare  senza la corsa e intanto continuerò a viaggiare …

ANDREA ONGARO

Nato a Mirano il 17.11.1969 e residente a Spinea, architetto libero professionista con studio a Spinea. Sposato con Francesca, ho tre figli Leonardo, Francesco e Federico. Da giovane ho praticato ciclismo agonistico fino a ventun’anni, poi più nulla di serio o impegnativo fino a dicembre 2011 quando, quasi per scherzo, ho iniziato a correre vedendo Daniele, il mio vicino di casa, di corsa all’alba. Visto che l’obbiettivo di Daniele era quello di correre almeno una volta la maratona, io non potevo essere da meno. Da quel giorno usciamo assieme per 3-4 volte alla settimana.  Dopo le prime corsette di 5-6 km sono iniziate le prime marce poi via via la corsa ha preso il sopravvento, mi sembrava di essere tornato indietro di vent’anni, fino ad arrivare dopo circa un anno, alla prima maratona, quella di Venezia (la 27^ penso rimarrà nella mente di molti per le condizioni climatiche avverse). Il mio personale è di 3h 8′ 22″ (maratona di Padova 2013) e 1h 27′ 30″ (16^ Maratonina dei Dogi). L’ambizione per il futuro è quella di migliorare ma l’obbiettivo primario rimane sempre quello di …. correre per rimanere in salute.

MARTINO MINTO


Mi chiamo Martino ho “ancora” 45 anni abito a Chirignago e, per seguire meglio mio figlio con i suoi impegni e orari, corro da circa un’anno. All’inizio e’ stato faticoso.  Ora faccio parte della societa’ degli amici che incrociavo per le stradine vicino “al campo”, quelli che ammiravo. Mi sono iscritto per imparare e migliorarmi, correre e’ diventata una dipendenza per trovare sempre la possibilita’ di un risultato migliore. Ho scoperto un mondo che non conoscevo per la sportivita’ e pieno di tante emozioni.

I ricordi di tante gare sono sempre vivi, anche a livello personale considerando i miei primi risultati nelle gare domenicali e in quelle competitive, come la mia prima mezza dei dogi arrivando al traguardo con un bel 1:30 e dove grazie ai miei compagni veloci abbiamo vinto la coppa come “societa’ piu’ veloce”.

Ora il mio obbiettivo e’ la maratona, la” Venice”,  ascoltando i consigli di chi l’ha corsa che saranno sicuramente preziosi. Mi sono presentato in questa societa’ in punta di piedi e sono stato accolto in modo cordiale  e vedendo atleti veramente forti sto migliorando sempre di piu’ , dunque un grazie a tutti per le parole e gli incoraggiamenti nei momenti piu’ duri che chi corre conosce bene.

ERIKA MICHIELAN

Ciao, sono Erika e ho iniziato da poco a correre anche se sono una grande amante dello sport in generale che sempre praticato nel mio tempo libero fin da quando sono molto piccola.CIMG0515

La corsa è entrata a far parte della mia vita in modo assiduo dal 2010 a causa di una delusione d’amore: cosa c’è di meglio per svuotare la mente dai pensieri e dalla tristezza??

Così cuffiette e via……a correre da sola: io, le mie gambe e i miei pensieri che con la corsa si trasformavano in energia pura.

Dopo aver constatato i grandi benefici della corsa che ho comunque sempre amato, ho provato ad iscrivermi nel 2011 alla prima mezza maratona a Treviso (quella di S. Martino) che ho chiuso in 1:52”. Dopo questa esperienza ho cominciato a fare maratonine più di frequente, e a conoscere molti atleti, ed oggi eccomi qui, agli Amatori Atletica Chirignago che ho conosciuto venendo per caso un pomeriggio in pista a “provare” qualche ripetuta.

La mia prima società è stato il Gruppo Pettinelli nel 2013, con cui mi sono trovata molto bene.

Il mio “primo contatto” con gli Amatori sono state Silvia, Agnese, Nicoletta e Carla che senza conoscermi mi hanno subito chiesto se volevo frequentare la pista con loro, e mi hanno dato appuntamento il mercoledì successivo….ed io ovviamente non sono mancata (dunque grazie ragazze!).

Così poi ho conosciuto pian piano tutto il gruppo ed ho fatto la mia prima “vera” prova a “L’Ora di Martellago” aiutata e sopportata da Roberto che a tutt’oggi è il mio valido compagno di avventure, che in quella serata si era offerto di portarmi all’arrivo….una bella faticaccia!!

Infine ad Ottobre del 2013 è arrivata la prima maratona ed il primo vero batticuore al risveglio…come quando hai un appuntamento importante e lo aspetti con ansia, oggi ripenso a questa “avventura” (che ho terminato in 3 ore e 39” con grande gioia): ho investito tanto per potermi preparare ad arrivare con il sorriso, (come in effetti è stato) e di questo posso solo ringraziare Giovanni che mi ha spinto a credere di più in me stessa, a Roberto che mi ha affiancata durante l’intensa preparazione.

Avere chi crede in te è davvero importante, e lo è ancora di più credere in se stessi….nel mio caso posso dire di essere di certo migliorata, ma c’è ancora molto da fare!

Ora sto cominciando a preparare la maratonina “Dei Dogi” e di seguito vorrei iscrivermi alla “Moonlight Half Marathon” a Jesolo, l’obbiettivo è migliorare il mio miglior tempo (1h34” di Cittadella nel 2013).

A dirla tutta però, l’obbiettivo vero è da sempre quello di divertirmi, questo sta per certo in cima a tutto, e di sicuro sarà sempre la mia priorità perché le cose che fai divertendoti rallegrano l’anima e ti aiutano a star bene con gli altri ed in primis con te stesso.

In questo periodo mi alleno circa 3-4 volte a settimana, un’oretta circa ogni allenamento, adesso che ci penso ultimamente ho fatto un po’ la furba….dovrò ripartire presto al meglio!

In bocca al lupo a tutti per i Vs. obiettivi e buona corsa!

LIVIO MARTINOVICH

Ciao a tutti, tutto è cominciato circa 20 anni fa, praticando calcio a livello amatoriale mi capitava di uscire a correre per integrare finché appese le scarpette da calcio ho infilato quelle da corsa e non le ho più tolte. Prima mi sono iscritto con Pettinelli per due anni giusto il tempo di debuttare nella mia prima gara la mezza di Trieste 1h 34 min.

Successivamente correndo nel percorso vita di via Calabria ho notato un gruppetto di circa 10 atleti ( quasi ) che correvano assieme, era quello che cercavo e che mi mancava , questi quasi atleti avevano da poco creato la mitica società dell’Amatori Atletica Chirignago , da allora ne faccio parte anch’io . Con l’aiuto dei compagni e sopratutto del Barba ( presidente e allenatore) con il passare degli anni sono cresciuto come atleta anche il gruppetto nel frattempo è cresciuto, siamo circa un centinaio e gara dopo gara hocapito di rendere meglio sul mezzofondo che va dai 400 m ai 10 km .

MASSIMO MARINI

La mia passione per la corsa nasce nei primi anni 90, quando utilizzavo questo sport come attività complementare all’Alpinismo e lo Sci Alpinismo.

Poi trascinato da un collega di lavoro, quasi per sfida, ho deciso di partecipare alla mia prima Maratona a Venezia e da li non ho più smesso di correre.

All’inizio mi sono iscritto con i Cavalli Marini – Chioggia, poi durante i mie allenamenti intorno al Forte Gazzera incrociavo sempre Giovanni – Gigi – Gabriele – Raimondo e altri e così……e così eccomi qua approdato alla Amatori Atletica Chirignago, la Mia Società.

Da qualche anno ho praticamente abbandonato la corsa su strada per ritornare alla mia passione di sempre, le Montagne, passione però adesso coniugata anche con la corsa, il Trail Running.

Il Trail Running mi ha permesso di maturare esperienze indimenticabili, soprattutto negli ultra trail e, soprattutto, mi ha fatto entrare in un gruppo dove abbiamo instaurato un legame di amicizia fantastico.

Quest’anno ho coronato un mio grande sogno, ho partecipato e sono riuscito a concludere il TOR DES GEANTS. Esperienza indimenticabile, non avrei mai immaginato di poter vivere emozioni così intense come quelle vissute in quei cinque giorni di completo isolamento da quelli che sono gli stereotipi della vita di tutti i giorni.

MIRCO MANIERO

Mi piace correre, mi piace la sensazione che ho dopo aver corso, mi piace pedalare arrivando in cima ad un monte da cui ammirare paesaggi stupendi …mi piace portare il mio fisico sempre al proprio limite e sentirmi scaricato dallo stress causato dal lavoro sedentario che faccio.

Ho conosciuto la corsa nel 1997 con lo scopo di dimagrire (pesavo 95 kg) ma persi i venti kg la fortuna (la reputo tale) ha voluto che mi appassionassi alla corsa…era diventata una vera passione…quasi un ossessione…70/80 km a settimana….tabelle…alimentazione..tutto girava attorno alla corsa…in quel periodo ho corso la maratonina di Verona in 1h18’ e mi sono cimentato nella maratone di Venezia e Padova concludendo in 3h10’ e 3h13’….poi la mia innata incostanza (e i numerosi infortuni) mi hanno avvicinato al ciclismo abbandonando il podismo…qualche anno a pedalare su e giù per i monti (togliendomi anche qualche soddisfazione sportiva) per poi stufarmi anche di quello; qualche anno di stop in cui mi mantenevo “in forma” in palestra ed ecco la folgorazione….il triathlon.

Dal 2010 mi diletto in questo sport che unisce le mie 2 grandi passioni (podismo e ciclismo). Peccato ci sia anche il nuoto in cui sono una superschiappa, ma dato che nuotare fa comunque bene alla salute a me basta non annegare .

Nonostante debba gestire 3 sport nel 2013 sono riuscito a centrare un obbiettivo a cui tenevo molto facendo la maratona di Treviso sotto le 3 ore (2h54’) e confermando i tempi di 10 anni fa nella mezza maratona di Verona (1h18’).

Il 2014 però mi vedrà impegnato nella realizzazione del mio sono sportivo…l’IRONMAN (3,8k, nuoto+180km bici+42km corsa) …quindi per quest’anno…poca velocità e tant resistenza…appuntamento fissato per il 29 giugno 2014…fatemi gli auguri…ne avrò bisogno!!

EMANUELA LAZZARI

Mi sono iscritta all’ Amatori Atletica Chirignago nel 2012.
Prima ho fatto vari sport bici, nuoto, palestra e sci.
La passione per la corsa è nata nel 2009, complice Massimiliano che mi ha portato per la prima volta a fare una 12km a Vedelago.
Nel 2011ho fatto la mia prima mezza ai dogi .
Nel 2012 sempre dogi in 2,10,12 e Cortina Dobbiaco 3,35,12
Nel 2013 ho fatto la mia prima maratona a Reggio Emilia 4.23.48
Mi alleno in pausa pranzo solitamente da sola, all’ aperto, ma se piove in palestra.
Quasi tutte le domeniche partecipo a corse in zona e ultimamente mi sono avvicinata al trail.
I miei prossimi obiettivi, migliore i tempi e continuare a correre divertendomi.

CRISTIANO FAVARO

Ho iniziato a correre nel giugno del 2008 dopo 25 anni passati tra i campi di basket. E’ nato tutto come una scommessa con i vecchi compagni di squadra: “vedrete che quando smetterò di giocare a basket farò una maratona”. Complice anche un po’ di pancetta che cominciava a crescere, decisi quindi di iniziare una pseudo preparazione per la Venice Marathon edizione 2008. Due uscite settimanali più la domenica, tanto per permettermi di arrivare alla fine. Beh, quella è stata decisamente la maratona più bella che abbia mai corso, sensazioni uniche e alla fine un real time di 3:04:52, da non crederci, piedi da buttare ma morale alle stelle. Da quel momento la corsa è diventata parte integrante della mia vita, non ne posso più fare a meno. La continua voglia di cercare nuove sensazioni e provare a migliorarmi mi ha portato, fino ad oggi, a correre un paio di maratone all’anno e magari, perché no, anche ‘fuori porta’. Considero la mezza maratona la gara più bella ma è nella maratona che riesco ad esprimermi al meglio. Ho trovato negli amici dell’Amatori Atletica Chirignago un gruppo meraviglioso che trasuda da ogni suo elemento la passione per la corsa in modo professionale anche in campo amatoriale e questo è sicuramente uno stimolo in più.

MANUEL FAVARO

Ho iniziato a correre da poco più di 4  anni con una certa assiduità. Tutto è iniziato più per una questione di salute che per altro. Poi però è subentrata la passione e la voglia di mettermi in gioco, di superare i miei limiti.

Per caso parlando con Michele Cimitan (un collega tesserato) ho “conosciuto” l’Atletica Amatori Chirignago, e ho pensato di iscrivermi, per trovare un ulteriore stimolo, un appoggio, e anche un aiuto, per migliorare le mie prestazioni. E così sta accadendo.

Il mio miglior risultato sulla distanza dei  21km l’ho raggiunto con 1H 34′ a Paese.

Come obbiettivo successivo mi ero prefissato la Venice Marathon a cui ho partecipato nel 2013 con un tempo di 3h 55′. Farò il bis con la Venice  anche quest’anno sperando di migliorare il mio tempo.

Nel frattempo continuo con le mie quattro uscite settimanali, per continuare a migliorare.