venerdì 26 agosto 2016

Come partecipare alla Maratona di New York (e correre felici)


Fai presto a dire Maratona di New York. Ma come si fa a riuscire ad andarci?

Quando racconto che ho corso (ammetto ormai più di una volta) la Maratona di New York ricevo inevitabilmente le seguenti domande (a seconda dell’interlocutore):

Dalla maggior parte delle persone:
Ma sei pazzo?? Ma chi te lo fa fare…???

Dagli sportivi non runner:
Davvero? Che figata! E quanti km sono?

Dai runner normali:
Figo! E per quanto ti sei allenato? E il muro?

Dai top runner:
Grande! E ci hai messo più o meno di 2 ore e 30 minuti? (sgrunt…)

Ma, invariabilmente, poi mi la maggior parte delle persone mi chiede… “E come si fa a partecipare alla Maratona di New York?”. Così mi sono reso conto che è un argomento piuttosto “popolare” e che forse merita di essere approfondito, specie in una comunità di RunLovers.

Correndo a Central Park ne ho parlato con Martino ed eccomi qui a raccontare i vari metodi per partecipare a quello che (personalmente) ritengo il più bello ed emozionante evento sportivo del mondo.


Numero chiuso
Una delle maggiori sorprese (di molti, ma non di tutti) quando racconto della TCS New York City Marathon è la scoperta che si tratta di un evento a numero chiuso. Non è l’unica Maratona così (anzi… le principali come Londra, Berlino e la mitica Boston fanno altrettanto). Ma per molti è una sorpresa.
Il numero chiuso di fatto “obbliga” coloro che vogliono partecipare a garantirsi il pettorale utilizzando uno dei modi permessi… che qui vado ed elencare in un ordine che definirei… “economico”.


Lotteria
Ogni anno è possibile partecipare ad una lotteria ad estrazione. Per iscriversi basta andare sul sito ufficiale nei mesi in cui il “drawing” è aperto (di solito tra gennaio e febbraio dell’anno in cui si intende correre).
A titolo di esempio nel 2016 il sorteggio si è aperto il 21 gennaio e si è chiuso il 21 febbraio.
Di fatto l’estrazione serve esclusivamente a “vincere” il diritto a partecipare. Se si è estratti si deve pagare l’iscrizione.
Iscriversi al sorteggio è molto facile, si pagano solo 11 dollari con carta di credito ma se si viene estratti (l’estrazione è di solito ai primi di marzo) la stessa carta usata per il sorteggio viene immediatamente utilizzata per addebitare gli ulteriori 347 dollari (tariffa 2016 per runner non statunitensi). Se vi sembra tanto, probabilmente lo è… ma tenete a mente che stiamo parlando della maratona più popolare al mondo…
Fate attenzione: se si viene estratti ed il pagamento dovesse essere rifiutato per qualche motivo (carta scaduta, fondi insufficienti ecc.) si perde immediatamente il diritto a partecipare e senza diritto di appello. D’ho.
Inoltre ll diritto di partecipazione NON è trasferibile e NON è rimborsabile. Quindi quando vi iscrivete al sorteggio… dovete esserne davvero convinti. Tenete conto che a marzo saprete già se siete “IN” e quindi c’è tutto il tempo di allenarsi / prepararsi.
Vincere la lotteria è difficile ma non impossibile. Conosco diverse amici runner che l’hanno vinta anche al primo tentativo. Un tempo se non si vinceva la lotteria per tre volte di seguito al quarto anno si acquisiva automaticamente diritto al posto. Ora questa possibilità sembra essere sparita dal sito ufficiale (peccato, era una soluzione “onesta” per quelli che rimanevano fuori troppe volte… tipo… me).
Infine tenete conto che con la lotteria si vince solo il diritto ad acquistare il pettorale per partecipare alla Maratona. Tutto il resto della trasferta (volo, albergo ecc.) resta da organizzare a voi.


Tempi in gara
I runner che detengono dei tempi veloci possono entrare nella New York City Marathon per “meriti sportivi”.
La tabella con i tempi ufficiali per entrare la trovate qui.
Si tratta di tempi veloci… ma non stratosferici (al contrario di Boston per intenderci).
A titolo di esempio un runner uomo nella fascia di età tra i 40 ed 44 anni deve avere un tempo certificato di 2:58:00 in una maratona o di 1:25:00 in una mezza.
Si tratta di tempi “importanti” (e per me irraggiungibili) ma per fortuna non da alieni. E diversi runner che conosco sono stati bravi ad entrare proprio per merito.
Purtroppo non tutte le gare sono “certificate” (lo sono tute quelle di NYRR) ed accettate come “comprovanti” del tempo ottenuto… ma se avete un tempo negli standard definiti ottenuto in una gara “seria” e comunque certificata potete provare ad ottenere il diritto a partecipare in questo modo (il periodo per iscriversi è sempre nella finestra gennaio-febbraio). La lista delle gare accettate non è propriamente definita e credo (e sottolineo credo) che dipenda dalla quantità di posti “per merito” disponibili e dalla “qualità” della gara che portate come prova (oltre al tempo conseguito).


9+1
Si può anche acquisire il diritto a partecipare alla Maratona di New York anche grazie al programma 9+1 della NYRR.
L’idea di base è molto semplice: la New York Road Runners è la associazione che gestisce la Maratona, ma durante l’anno organizza decine di altre corse (di cui magari se vi interessa un giorno parleremo in dettaglio!)
Con il programma 9+1 chi corre (e completa) 9 gare durante l’anno solare (si tratta di gare di tutti i tipi: da pochi km dentro central park alla stessa maratona!) e svolge funzione di volontario in almeno una gara acquisisce il diritto a partecipare alla maratona l’anno successivo.
Ovviamente ci sono dei “ma”. Innanzitutto bisogna correre nove gare a NY … quindi è un programma che “funziona” per chi passa molto tempo a NY (ma tre mesi “intensi” di gare possono bastare!) inoltre le singole gare costano (alcune poco, altre di più) e quindi il costo totale della partecipazione sale (il pettorale bisognerà ancora pagarlo a prezzo pieno).
A differenza della lotteria però se si completano le gare si ha subito la certezza di aver diritto al posto… e le gare durante l’anno sono sempre molto partecipate (circa 10.000 runner ogni volta). Inoltre l’esperienza di fare il volontario è divertente (e consigliata a tutti!!!) e si conoscono moltissimi altri runner (quasi tutti interessati al 9+1…). Per partecipare al programma 9+1 si deve essere iscritti alla NYRR, l’iscrizione è aperta a tutti e costa circa 40 dollari l’anno.


Run Operators
Il modo più “tipico” per partecipare alla Maratona di Ny è quello di rivolgersi ad uno dei (pochi) tour operators partner di NYRR operanti in Italia.
Si tratta sicuramente della soluzione più semplice ed anche più flessibile: di fatto è l’unico modo per iscriversi e partecipare alla maratona anche dopo che sono scaduti i termini di febbraio (in effetti in questo modo ci si può iscrivere fino a poche settimane prima dell’evento se si trova un pettorale… e se ci si è allenati!).

Ovviamente non si tratta della soluzione più economica, anzi.
Tra l’altro gli operatori sono obbligati (per evitare un mercato nero di pettorali) ad associare alla partecipazione un pacchetto di viaggio che solitamente è composto da:

  • pettorale + volo (ma questa opzione sta diventando piuttosto rara e spesso non è pubblicizzata)
  • pettorale + albergo
  • pettorale + volo + albergo

Gli unici Run Operators approvati per l’Italia per il 2016 sono: (fonte NY City Marathon)

  • Gianni Poli
  • Born2Run
  • effetto Srl
  • Franca Fiacconi Marathon Passion
  • Ovunque Running
  • Rosa & Associati Srl
  • Terramia

Gli operatori di altri paesi non possono vendere pacchetti e pettorali a cittadini italiani.

Ogni operatore ha un set limitato di pettorali (che spesso finiscono intorno ad agosto) e offre diversi pacchetti (anche con offerte last minute). Il mio consiglio è di controllare e contattare tutti i siti per vedere chi ha l’offerta che più si avvicina alle proprie esigenze (economiche o di viaggio).
Inoltre poiché si tratta di agenzie di viaggio specializzate (ed appassionate!) spesso sono in grado di ritagliare delle offerte sulle esigenze specifiche di ciascuno.
Tra i servizi offerti (e consigliati) c’è anche l’assicurazione medica (che in USA è più che necessaria) ed una serie di possibilità di annullamento in caso… di sfighe.
Infine il pacchetto di viaggio spesso include trasferimento dall’aeroporto, accompagnamento, allenamenti di rifinitura di gruppo: insomma un servizio completo (che però si paga) ma che può essere utile specie se non masticate l’inglese “alla grande”.
L’unico vero svantaggio è il prezzo: ricorrendo alle agenzia un pacchetto tutto compreso rischia di andare facilmente intorno ai 1500 euro (per 3-4 giorni a NY volo e albergo). E si parte con amici e parenti il costo aumenta (e di molto).


Se non puoi correre, aiutali! Ovvero come correre la maratona…non correndola!
Un modo più singolare per partecipare alla Maratona di New York… è quello di non correrla!
La NYRR ricorre ogni anno all’aiuto di migliaia di volontari (nel 2015 oltre 12 mila!) per i giorni immediatamente precedenti alla Maratona (Expo) e quello della Gara.
È un modo diverso ed emozionante per far parte di un evento così importante. Ed è un modo diverso per vedere e vivere New York in giorni speciali.
Se per qualche motivo sognate questo evento ma non potete correrlo… fare il volontario può essere il modo migliore per avvicinarsi… e vi garantisco che l’anno dopo vorrete partecipare.
Va detto che fare il volontario può essere molto duro: l’impegno richiesto è di circa 10 ore, spesso al freddo ed è richiesto di svolgere piccole mansioni fondamentali però per la riuscita di un evento così gigante. È un modo meraviglioso di farne parte e lo sforzo sarà ampiamente ripagato da migliaia di “grazie” pronunciati in tutte le lingue del mondo da parte di runner di tutti i tipi.
Per maggiori informazioni potete andare qui (la registrazione per quest’anno apre il primo agosto!)


One more thing
La Maratona di New York oltre ad essere un evento sportivo di enorme importanza è probabilmente una delle “feste di strada” più belle da vivere (anche solo come spettatore) con folle incredibili (si stimano oltre un milione e mezzo di persone) accalcate per le strade del 5 distretti della città.
Il papà della maratona di NY è stato Fred Lebow le cui gesta vengono raccontate nel bellissimo documentario Run of your Life.
Una curiosità: la statua di Fred la trovate in Central Park (di fronte al Guggenheim Museum, vicino al lago Reservoir) mentre controlla il tempo sul suo cronometro e viene spostata sulla Finish Line proprio nel giorno della Maratona.
Un bellissimo libro che racconta capitolo per capitolo e chilometro per chilometro la Maratona è invece: A Race like No Other.
È in inglese, ma è imperdibile per chiunque ami la Maratona di NY o anche solo la città di New York.


Info
La TCS New York City Marathon si corre la prima domenica di Novembre e copre tutti e cinque i borough di New York. La partenza è a Staten Island (all’inizio del ponte di Verrazzano) e l’arrivo è a Central Park nel cuore di Manhattan. Oltre 50.000 runners prendono parte all’evento ogni anno.


Fonte: www.runlovers.it

Nessun commento:

Posta un commento