domenica 7 agosto 2016

07/08/2016 - Camminata sul Monte Avena

Dopo due gare "tirate" venerdì e sabato, oggi  corro "in casa" ma con calma, ovvero dove di solito vado in vacanza nel periodo estivo. Sopra Pedavena a circa 1250 metri è in programma la camminata sul Monte Avena, di 4 km per i giovani e 8 per gli adulti compreso la nordic walking competitiva e non. Come si può capire da 1250 si sale per il Monte Avena a quota 1450 metri e dopo segue la discesa per lo Chalet le Buse con dislivello di 200 metri circa. Arrivo presto in zona e mi iscrivo, per 7 euro con il certificato medico si corre la competitiva con apposito pettorale altrimenti si gareggia per la non competitiva con cartellino. Stesso discorso per la nordic. Opto per la non competitiva, niente pacco gara ma solo ristoro, al ritorno nel parcheggio intravedo Barbara Versolato e Augusto, ci siamo già incrociati a Ceggia e a Villanova con piacere ci ritroviamo anche qua per passare una domenica al fresco. 
Mentre Augusto parte per fare un giro con la bike io e Barbara nell'attesa della partenza prevista per le 10 facciamo due chiacchiere, buona la presenza podistica ma soprattutto quelli della nordic, infatti questa è una tappa del circuito del Giro Nordic con tanto di giudici per controllare eventuali irregolarità.
Tira e molla con 10 minuti di ritardo si parte, uscita dal park dello Chalet poi curva a sinistra con salita e discesa per un km circa.
Al passaggio della Casera dei Boschi bivio per i 4 e 8, ancora discesa, curva a sinistra e iniziano le salite: Barbara e io per un tratto iniziale proseguiamo insieme poi da solo, praticamente per 3 km tra tornanti e rettilinei con salita costante si va sempre più in alto, ultimo tratto fuori dal bosco cammino sull'erba fino in cima al monte avena quota 1450. Inizia la discesa nel ghiaino fino al bivio per la Malga Campet con numerose persone del parapendio pronti a spiccare il volo tra i monti bellunesi. Curva a destra e discesa molto impegnativa, mancano 2 km al termine tra un primo tratto molto difficile seguito poi da un falso piano su e giù per un km. Ultima curva a sinistra e ultima discesa fino all'arco del traguardo. Mi ristoro con acqua succo di frutta e vaschette di gelato, attendo Barbara e gli porgo acqua e succo di frutta ringraziandomi per il gesto. Anche lei prende il gelato poi ci incamminiamo per il park auto, nel frattempo era già arrivato Augusto dopo il suo giro in bici. Il tempo di cambiarsi e scendiamo giù all'albergo per il pranzo. Piacevole compagnia, si parla di gare per lo più ma anche il recente Passatore cui Barbara ha partecipato. Al termine del pranzo ci congediamo salutando Antonella, la titolare dell'albergo e ci salutiamo anche tra di noi, nel rivedersi in altre occasioni. Grazie Barbara e Augusto da parte mia.


Michele Scaggiante

Nessun commento:

Posta un commento