domenica 7 agosto 2016

Cioccolato fondente per correre di più

E' stato scientificamente provato che mangiare 40 grammi di cioccolato fondente al giorno aiuta a correre più velocemente e più a lungo grazie all'azione benefica dei polifenoli che riducono lo stress ossidativo. Un "dolce" segreto che farà sicuramente piacere ai runner più golosi...

Vi piacerebbe correre più veloci e più a lungo? Un segreto c’è e farà piacere ai più golosi. Per migliorare le proprie performance bisogna mangiare 40 grammi di cioccolato fondente al giorno. Numerosi studi hanno esaltato le proprietà benefiche di questo alimento. Una recente ricerca condotta da un gruppo di esperti del SIMI ( Società Italiana di Medicina Interna) e pubblicata sul Journal of the American Heart Association ha infatti provato che questo alimento protegge la salute dai rischi associati all’irrigidimento delle arterie e migliora le prestazioni nella corsa. Il cioccolato fondente è ricco di polifenoli, molecole organiche che contribuiscono a ridurre lo stress ossidativo nei vasi migliorando la circolazione del sangue. Unica avvertenza è controllare la qualità del cioccolato e la quantità di cacao che contiene, il quantitativo minimo dev’essere infatti dell’85%. Il cioccolato al latte al contrario non produce alcun beneficio a causa delle levetae quantità di zucchero che contiene che, in caso di eccessivo consumo, potrebbe addirittura incrementare l’incidenza di alcune patologie tra cui il diabete di tipo 2. Nello studio coordinato da Francesco Violi, ricercatore presso la I Clinica Medica dell'università La Sapienza di Roma, sono state valutate le capacità di deambulazione di 14 uomini e 6 donne affetti da arteriopatia periferica.

I 20 volontari sono stati dividi in tre gruppi, il primo consumava cioccolato fondente con una percentuale di cacao dell'85 per cento, il secondo cioccolato al latte (con una percentuale di cacao inferiore al 35 per cento) e il terzo niente. Ogni mattina i partecipanti si sono sottoposti a una sessione di allenamento sul tapis roulant, una prova poi ripetuta due ore dopo aver ingerito il cioccolato. L’analisi dei dati ha evidenziato che il cioccolato fondente migliorava la resistenza dei pazienti di circa un 11% e la loro velocità, una certa distanza veniva infatti percorsa con un risparmio del 20% del tempo. Gli esperti spiegano che l'effetto è mediato dagli antiossidanti presenti nel cacao fondente. Le analisi del sangue evidenziano infatti dopo il consumo di cioccolato fondente una maggiore quantità di polifenoli che contribuiscono a ridurre lo stress ossidativo cellulare e interferiscono con la produzione di ossido nitrico aumentandone la quantità. 
La molecola dell'ossido nitrico è un potente vasodilatatore che contribuisce a ridurre lo stress ossidativo dei vasi sanguigni e, al tempo stesso, aiuta a dilatarli aumentando l'afflusso di sangue in periferia. Lorenzo Loffredo, autore dello studio, conclude spiegando che "lo studio deve essere meglio approfondito ma conferma i benefici dei polifenoli sulla circolazione del sangue".

Fonte: www.runningtravel.it

Nessun commento:

Posta un commento