domenica 26 giugno 2016

Perché non riesci a correre più veloce? (e come risolvere)



Questa è una domanda che affligge moltissimi runner, sia che vadano a 7’/Km che a 4’/Km perché, nei momenti di crisi siamo tutti uguali, anche se – se sei un principiante – ti verrebbe di mandare “a remare” quelli che vanno forte ai tuoi occhi e, nonostante questo, si lamentano.

Infatti è normale che chiunque corra, voglia anche correre sempre più forte. Se ci pensi non c’è nulla di più umano che tendere sempre più verso un miglioramento, un’evoluzione, che ci permetta di superare il limite che vediamo davanti a noi. Quindi massimo rispetto per tutti.

Chiaramente, i motivi per cui non riesci a correre più veloce possono essere di diverso genere: fisico, mentale, tecnico o legato a una routine di allenamento sbagliata e – per ovvi motivi – la soluzione di questi problemi può essere molto diversa. Quindi, cerchiamo di individuare le cause per poter arrivare alle risposte corrette.


Io corro tanto ma non riesco ad andare veloce
Questo è uno dei problemi che riscontrano molti principianti o chi non si allena in modo bilanciato. Infatti, quando ci si allena soprattutto sulla resistenza, si crede che la velocità arrivi da sé.

Purtroppo però i “lunghi” non bastano per andare veloci: occorre infatti allenare anche la potenza muscolare e – nella fattispecie – la capacità delle nostre fibre muscolari a contrazioni più veloci. E come si fa? Semplice, facendo allenamenti di qualità come: ripetute, fartlek, allunghi, progressivi. Questi, ovviamente, hanno scopi diversi ma un effetto comune: farti andare più forte.


Io accelero ma mi manca subito il fiato
Qui, purtroppo, i motivi possono essere molteplici: mancanza di potenza muscolare, poco allenamento, alimentazione errata ma quello più comune è una sbagliata postura che non permette al diaframma di lavorare correttamente.

Per risolvere questo problema basta dedicare 7 minuti al giorno alla core stability. Infatti, potenziando i muscoli del busto, otterremo una posizione più efficiente che ci permetterà di respirare correttamente e con la giusta efficienza.


Provo ad andare veloce, allungo il passo ma faccio una fatica terribile
Ti stavo aspettando proprio su questo, perché è uno degli errori più comuni per chi corre. Ed è un errore grave ma che si risolve facilmente. Infatti, quando “allunghiamo” la falcata, il piede atterra davanti al nostro baricentro funzionando da freno anziché da leva per spingerci più velocemente in avanti.

Per risolvere bisogna concentrarsi sulla frequenza anziché sulla lunghezza del passo. In questo modo la nostra corsa diventerà più efficiente e tutte le nostre energie saranno concentrate sul correre più veloce anziché sprecate per “scavalcare” l’ostacolo del nostro piede appoggiato di tallone troppo in avanti.

In generale è molto importante che – per la velocità – il nostro corpo abbia la postura corretta. 


Niente, proprio non riesco a correre più veloce
A volte capita che, mentalmente, ci si configuri lo scenario nel quale noi non riusciremo mai ad andare più veloci. Certo, se corri una maratona a 3’30″/Km può darsi che tu abbia raggiunto un punto in cui non riesci ad andare più veloce più per un limite fisiologico che mentale, però bisogna sempre, sempre, sempre, tenere a mente (ho già detto “sempre”?) che è più difficile costruire la velocità anziché la resistenza.

Innanzitutto per la diversità e complessità degli allenamenti e poi perché molto spesso si esce a correre semplicemente per correre anziché con un programma specifico.

In questi casi, per convincersi che possiamo andare “di più”, conviene abbandonare per un po’ il programma per gare lunghe e dedicarci alla preparazione di una 5K o 10K in modo da concentrare l’allenamento proprio sui lavori di qualità votati ad andare più veloce.


La velocità in tre parole
Allenamento, alimentazione, postura. Se sei costante, ti alleni nella maniera corretta e riposi adeguatamente; se mangi nella maniera corretta; se curi la tecnica e la postura; riuscirai sicuramente ad andare più veloce.
Puoi star sicuro.


Fonte: www.runlovers.it

Nessun commento:

Posta un commento