sabato 11 giugno 2016

Stanchi ma non esausti


Avete presente quella stanchezza mista a soddisfazione con annesso qualche dolorino muscolare quasi piacevole? È una sensazione naturale, un segnale comune dopo una normale seduta di allenamento.

Sentirsi stanchi va bene, sentirsi invece completamente esausti no. Quindi se faticate a riprendervi, se vi gira la testa, se dopo aver corso vorreste starvene a letto tutto il giorno c’è qualcosa che non va. Dovete ovviamente consultare il medico se i giramenti di testa si trasformano in vertigini ma ecco alcune indicazioni che potrebbero esservi utili per prevenire tali situazioni.


Curare l’idratazione
Idratatevi sempre sia prima che dopo la corsa. Se l’allenamento è su lunghe distanze o se il clima è particolarmente caldo organizzatevi per bere anche lungo il percorso. Se siete disidratati il vostro fisico è costretto a lavorare di più per pompare il sangue ai muscoli. Dopo aver bevuto acqua vi sentite ancora stanchi e spossati? Provate ad assumere bevande energetiche e integrate con gli zuccheri.


Evitare il sovrallenamento
Un ritmo troppo serrato o un incremento di chilometri troppo rapido o ancora giorni di riposo impostati in modo non adeguato possono condurre al cosiddetto over-training che invece di portare dei progressi ci fa invece regredire e ci rende particolarmente affaticati, una stanchezza che in alcuni casi può anche essere causa di infortuni.

E’ importante sapersi riposare adeguatamente e non ci riferiamo solamente alle ore di sonno, ma anche ai tempi di recupero fra una gara impegnativa e il successivo allenamento, oppure tra sedute intense.


Alimentazione e allenamento
Mangiare prima o dopo l’allenamento? C’è chi esce al mattino a digiuno per non sentirsi troppo appesantito e chi invece a stomaco vuoto si sente senza energie e non riesce a mettere un passo dietro l’altro. Ciò è naturalmente molto condizionante, così come il momento migliore per uscire a correre: alcuni runner preferiscono uscire la mattina prima di colazione, altri dopo cena. La cosa migliore da fare è scoprire quello che è meglio per voi e poi seguire i ritmi del vostro corpo. Bilanciare tempi di alimentazione e tempi di allenamento vi aiuterà a stare meglio e ad accusare meno il senso di stanchezza.


Fonte: blog.tifoshop.com

Nessun commento:

Posta un commento