lunedì 28 marzo 2016

28/03/2016 - Colfrancui: Marcia della Chiesetta


Una cordiale buona Pasqua a voi tutti.
A pasquetta in realtà dovevo essere in un'altra parte per correre la Iulia Augusta Run, ma non mi è stato concesso il giorno libero per cui si opta a fare qualcos'altro. Due le scelte dopo aver lavorato in mattinata: allenamento vicino a casa oppure la Marcia della Chiesetta di Colfrancui nel pomeriggio. Scelgo la seconda soluzione perciò dopo il pranzo si parte per Oderzo, strade quasi deserte dato l'orario di pranzo ma dopo Rustignè non so sinceramente dove andare, nessun cartello stradale che indica la frazione perciò tiro a caso e giro per lo stadio, proseguo per un'altra rotatoria ma a questo punto mi fermo in uno spiazzo sulla destra e accendo il gps. Sono quasi vicino per fortuna, devo tornare indietro e girare per un'altra rotatoria ma seguo le indicazioni del navigatore satellitare per evitare problemi. Arrivati a destinazione, con relativo cartello che indica la frazione di Colfrancui, parcheggio l'auto presso gli impianti sportivi e mi incammino per iscrivermi alla marcia giunta alla 40a edizione, unica gara di pasquetta che si disputa di pomeriggio. Pago 2 euro per il solo ristoro, alternativa 4 euro con una pianta di geranio. Incrocio Giovanni e Stefania in dolce attesa, a metà luglio uscirà un maschietto con nome da definire, auguroni a entrambi i futuri genitori. Faccio conoscenza con Paolo Pezzin dopo averlo fatto virtualmente nel web, risiede nelle vicinanze ma dopo la gara del mattino ora fa il genitore ai figli per i 6 km. Due i percorsi, di 6 e 12 km partenza ore 15, discreta partecipazione e molti genitori con bimbi a seguito. Parto tranquillo, in settimana ho smaltito la stramilano passo a rilento e si macina km, dal sole si passa a tempo nuvoloso e un po' di vento ma 15 gradi.
Tracciato per la maggior parte tra i vigneti e sterrato, quasi assente l'asfalto. Senza pensare al tempo e ritmo, proseguo con calma e arrivo al primo e unico ristoro quasi al settimo km, bicchiere di aranciata e si riparte per i campi, quasi tutto il percorso praticamente fino a 2 km dalla fine che c'è solo asfalto, traffico da evitare per chi cammina dai 6 km e arrivo negli impianti sportivi di Colfrancui. 1 ora è spiccioli per 12 km, veloce ristoro finale e qualche chiacchiera con Giovanni e Stefania, due scatti di foto e saluto loro per cambiarmi e tornare a Chirignago. Ora mi preparo per Torino in programma tra 3 settimane, ai Dogi farò solo allenamento, senza affanno.

Michele Scaggiante

Nessun commento:

Posta un commento