sabato 11 marzo 2017

Trail: cinque consigli per cominciare


Il percorso, l’attrezzatura e… Cosa bisogna sapere per iniziare a correre in mezzo alla natura. Con quel sesto suggerimento che molti (trail) runner apprezzeranno.

Affascinante l’idea di iniziare a praticare il trail. La natura, lo sterrato e quei silenzi che soltanto la montagna ti sa regalare. Quali sono, però, le prime cose da fare per evitare di trasformare un’attività tanto intensa quanto emozionante in una esperienza da scordare e soprattutto da non riprovare? Prima di addentrarci nei discorsi più specifici e tecnici, ecco quindi cinque consigli per non sbagliare l’approccio.

1. Passa allo sterrato
Generalmente, chi corre lo fa preferendo l’asfalto delle strade o delle piste ciclabili. Per chi sta in campagna, soprattutto, ma non solo, c’è la possibilità di cambiare superficie: erba, terra battuta, strade bianche di campagna. Prova ad abbandonare l’asfalto e cimentarti con queste superfici. Vedrai come il tuo passo cambierà adattandosi al differente terreno sul quale ti troverai a correre.

2. Trova il luogo
Occorre individuare un posto dove effettuare una bella seduta di corsa continuata. La montagna è il luogo ideale per questo tipo di corsa, per il fondo e per le pendenze che sono molto variabili, ma anche per l’ambiente circostante che generalmente è davvero grandioso. Se la montagna non è a portata di mano può benissimo andare bene il lago, un tratto di un fiume e, in molti casi, anche il mare. Senza disdegnare, infine, la campagna che si presta assolutamente alla corsa in libertà che caratterizza il trail.

3. Attrezzati
Correre un trail prevede un’attrezzatura specifica. In primo luogo, le scarpe: dovranno avere un grip migliore per i differenti terreni nei quali appoggerai i piedi e dovranno proteggerti contro urti di qualsiasi tipo. Oltre alle calzature, è bene considerare anche un tipo di abbigliamento che protegga contro la pioggia e uno zaino (o qualcosa del genere) per le riserve idriche e alimentari.

4. Allenati
Una volta approcciato questo mondo, quel che resta da fare è allenarsi. Magari individua una gara a cui partecipare. Studiane le caratteristiche altimetriche e del terreno nel quale si svolge e poi setta i tuoi allenamenti su questi punti.

5. Divertiti
Il trail è diverso dalla corsa su strada. Qui non esiste il passo al km perché la strada che si percorre è talmente varia che andare ad analizzare la velocità sostenuta non avrebbe senso. Si calcola in minuti od ore, dipende dalle distanze.

6. Bevi birra (opzionale)
Certo, si tratta di un consiglio opzionale, però non ho mai incontrato nessuno che corresse un trail e che non ambisse a gustarsi una bella birra fresca una volta tagliato il traguardo. E gli organizzatori delle gare lo sanno bene, visto che alla finish line non manca mai. Personalmente, è il mio integratore preferito terminata una competizione.


Fonte: www.allrunning.it

Nessun commento:

Posta un commento