lunedì 10 ottobre 2016

09/10/2016 - La Mezza di Treviso

Ho sempre un buon ricordo di Treviso, nel 2014 ho realizzato il miglior tempo di sempre nella mezza e presumo mai più ripetibile e lo scorso anno alla Moohrun con il trio medusa anche se era una non competitiva di 8 km. Oggi per la decima mezza del 2016 faccio allenamento, dopo Trento riposiamo un po' le gambe e seguo i pacer delle 2 ore.

Il tempo non promette bene, qualche goccia ma impercettibile a Chirignago poi nuvoloso lungo il Terraglio, parcheggio quasi di fronte alle Mura di Treviso ma vicino all'aquedotto comunale. Non c'è molto spazio ma trovo un posto vicino alla Caserma, prendo il mio zaino e mi incammino per la zona di partenza, trovo per la strada Lucio Barison per due chiacchiere ma fa leggermente freddo, ci si deve coprire per la gara ma deciderò a tempo debito. Arriviamo sopra l'arco di partenza e ci cambiamo seduti su una panchina mentre incontriamo alcune podisti della Pettinelli di fianco a noi, subito dopo arriva Michele Nodari. Per il momento mi tengo la giacca sopra la canotta, nel frattempo in zona consegna borse incrocio prima Andrea Bazzana, Giacomo Cecchini reduce dai 42 km di Torino e dopo Samuele Paggiarin, Chiara Ambrosi e Maria Grazia Rossit: sul decidere del vestiario per la gara alla fine opto per maglia, canotta e pantaloncini nonostante una leggera brezza con il sole che esce dalle nuvole lentamente.

Partenza alle 9,30 attaccato ai pacer delle 2 ore come da programma, primo ristoro al quinto km, poi dopo il ristoro del decimo mi viene l'idea di fare una lenta progressione perciò lascio il gruppo e me ne vado in solitaria. Le gambe rispondono bene e proseguo, ristoro al km 15 senza affanno e aggancio prima Lucio, poi Silvano Marangon infine la Chiara, salto l'ultimo ristoro in Piazza dei Signori e mi avvio al traguardo, mi sento bene ma i tempi sono ancora alti, transito al traguardo in 1h54'21" e sinceramente non sono troppo stanco. Aspetto che arriva anche Chiara e mi faccio una foto con lei da Simone Mestriner, arriva anche Lucio sotto le 2 ore abbastanza soddisfatto, Michele Puca mi fa i complimenti per la mia gara con tanto di foto. Ritiro la medaglia, molto bella rispetto a 2 anni fa e mi incammino in zona deposito borse per ritirare lo zaino, vestizione veloce e poi con il buono vado allo stand della birra e e la bevo molto volentieri. Due chiacchiere con Lucio poi lo saluto e ritorno a casa con il sole autunnale.

Per le mezze arrivederci al Garda a novembre, ora Lake di 30 km e la 42 della Venice mi attendono, mal che vada l'importante è divertirsi correndo. Un cordiale saluto a tutti e a presto.

Michele Scaggiante

Nessun commento:

Posta un commento