giovedì 31 dicembre 2015

MAURO RICCATO

Mauro Riccato, classe ’65, eh si oramai non più giovanissimo; mi sono avvicinato al mondo dello sport da relativamente poco, non più di una decina d’anni, appassionandomi di ciclismo ed in particolare alle ruote grasse della Mountain bike, grazie alla quale ho pedalato, e continuerò a farlo, in giro per sentieri d’Italia e non solo, inizialmente per solo spirito escursionistico, poi man mano abbracciandone anche la parte agonistica, prendendo parte a svariate competizioni e culminate nel 2013 con la partecipazione ad una gara a tappe di 8 giorni in MTB che ha toccato Germania, Austria e Italia.

Con la corsa ho mosso i primi passi un paio d’anni fa, sia per provar qualcosa di diverso che cercare di diversificare l’allenamento considerato che serve meno tempo della bici per sudare, iniziando a corricchiare; da li poi il passo è stato breve e, complici anche alcuni amici runners, nonché compagni di squadra di bici, ho partecipato a qualche manifestazione di corsa, sia su strada che in fuoristrada.

Come per la bici andare in fuoristrada in mezzo alla natura è per me parte essenziale del divertimento e credo che anche nella corsa cercherò, per quanto possibile, di calcare sentieri sterrati.

Agonisticamente parlando sono una schiappa e qui non ci piove, ma questo per me non è certo un peso, l’importante è arrivare con il sorriso in faccia e mai sulle ginocchia; sono però anche abbastanza caparbio e non mi piace mollare; quando mi metto in testa di far una cosa riesco quasi sempre a portarla a termine con grande soddisfazione personale, e spero di continuare a farlo anche con un paio di scarpe ai piedi.

Un saluto e buone corse a tutti.

Mauro